Come scrivere una bella storia

Come scrivere una bella storia

Invent e racconta una bella storia non è solo un dono che le fate danno a certi umani. Soprattutto, significa rispettare le buone pratiche, convenzioni che daranno una forma identificabile, familiare e accogliente da ascoltare. Quando scrivi una bella storia, non cerchi di imitare la vita, è più sottile, cerchi di trarre ispirazione dalla vita, riproducilo, in una cornice immaginaria, ma deve sembrare reale, probabile.

Quando raccontiamo una storia, stiamo parlando di noi, gli umani: i nostri sentimenti, le nostre azioni passate, presente e futuro, le nostre disgrazie, la nostra felicità, eccetera.

Quando raccontiamo una storia, le nostre parole, le nostre espressioni, devono toccare il cuore del pubblico (coinvolgerli, apparentemente) e incoraggiarli a seguire la storia fino alla fine (attira la tua attenzione).

però, Vediamo quali sono questi punti importanti per imparare a scrivere una bella storia.

Un bel personaggio

Iniziare, la nostra storia deve essere umana Abbiamo bisogno di un personaggio. A volte diversi, ma almeno uno: il protagonista. Un bel personaggio, cioè, qualcuno non solo e benevolo, ma qualcuno che ci assomiglia: un uomo, una donna, un bambino o una creatura che ha sentimenti (gioia, tristezza, amore).

Questo personaggio fungerà da veicolo o gateway, attraverso il quale il pubblico sarà coinvolto nella storia. Il pubblico si identificherà con il personaggio e, seguendo la sua storia, rimarrà connesso. Perché, carattere, dalla sua volontà e dalle sue azioni, la storia avrà inizio. Farà la narrazione.

Un buon universo

Ora che abbiamo un personaggio, dobbiamo dargli un palcoscenico in cui possa recitare. Il personaggio della nostra storia si evolverà in un ambiente che, ancora, deve essere comprensibile e familiare. Por lo tanto, dobbiamo chiarire in quale contesto si trova l'azione. La foresta? Fa il nostro mondo contemporaneo? Un momento dal passato? Un mondo distante e immaginario?

La decorazione non spiegherà solo quando e dove si svolge la storia, ma anche cosa sta succedendo. Quali sono le regole specifiche che definiscono questo mondo in cui il personaggio agisce? L'universo non dovrebbe essere buono per il nostro personaggio, ma buono nel senso di coerenza, logico e interessante. Il pubblico deve essere convinto della sua potenziale realtà.

Un evento disruptivo

Anche se abbiamo il nostro personaggio e il suo universo, il nostro personaggio non ha ancora motivo di recitare. Hai bisogno di un obiettivo, un incidente nella tua vita, per metterti in azione. Ora devi lanciare il personaggio nell'avventura. Dobbiamo tirarlo fuori dalla sua zona di comfort per metterlo in azione. Questo evento inaspettato e dirompente costringerà il personaggio ad agire o reagire, per iniziare finalmente a muoversi.

Dopo l'evento dirompente, il personaggio ha un obiettivo chiaro (salva la tua famiglia o il pianeta, trova la tua strada, vendicarsi), che ti motiva ad andare avanti e ad agire. Ora sappiamo perché il personaggio fa questo o quello.

Azione, avventure

Ora che la storia è davvero iniziata, dobbiamo distribuirlo. Per quello, è necessario contare per il corso del personaggio durante l'avventura. Quest'ultimo non dovrebbe arrivare alla fine della storia troppo in fretta.. Quindi abbiamo bisogno di ostacoli, colpi di scena.

Qui siamo al centro della storia, dettagliatamente come il personaggio cerca di raggiungere il suo obiettivo, il che significa che usa, quali sfide, pericoli, avversari, trova sulla tua strada.