C'è un modo elementare in cui letteratura e gioielli sono correlati are

C'è un modo elementare in cui letteratura e gioielli sono correlati are

Attraverso la letteratura è stato possibile stimolare la creazione di un gran numero di consuetudini, ma anche, di determinati comportamenti all'interno del consumo che sono legati alle creazioni di gioielli, Sono stati presenti ai nostri giorni grazie alla presenza e all'impatto causato dai social network e dai vari mezzi di comunicazione che abbiamo..

Ai nostri giorni possiamo scoprire che i gioielli si sono adattati nel migliore dei modi a tutti quei classici letterari che sono stati portati al cinema, in quale, quelli che sono specialisti in gioielleria diventano piuttosto severi con le loro critiche, assicurandoci che tali pezzi siano fedeli a ciò che ci hanno presentato nei libri.

anche, Oggi ci ha fornito innumerevoli produttori per un mercato di massa che hanno la capacità di adattare un pezzo speciale e quindi essere venduti in uno dei magazzini più importanti..

Deve essere una grande ispirazione, Bene, tutti quei gioielli che vengono mostrati nei film vengono utilizzati per creare nuovi pezzi e collezioni, con cui gli utenti sono invitati e trasportati in ognuno di questi momenti meravigliosi. È stato il caso di varie collezioni realizzate dal marchio di Tutti i gioielli a partire dal Rosa Oriol, che hanno fatto della letteratura e del cinema la loro grande ispirazione per l'elaborazione delle loro nuove creazioni.

Tra le opzioni, la letteratura ci presenta I tre moschettieri per mano di Alexander Dumas, lavoro in cui ci viene presentata una serie di borchie di diamanti che sono venute a ispirare l'elaborazione di questo romanzo di fama mondiale di 1844. È un'opera di cui esistono numerosi remake, ma questo soprattutto, non rispettano i brani scelti dall'autore nella narrazione.

Per esempio, l'onore di una regina di Francia era in pericolo per essere stata coinvolta in una relazione sentimentale con un duca inglese, essendo la consegna di gioielli come regalo, una parte importante di quel rapporto.

Nella maggior parte dei casi, l'industria di Hollywood ha deciso di sostituire tali parti con le fibbie, ma anche da spille, collane o diamanti, per riferirsi a coloro che appartenevano alla regina. Aglet, che sono anche conosciuti come aglets o aiguillettes, erano i terminali aghiformi delle corde degli abiti sia femminili che maschili usati nel XVII secolo, questo è il momento in cui si svolge la storia dei tre moschettieri.

Un altro film non meno importante all'interno del mondo cinematografico e dei gioielli, deve essere: Colazione da Tiffany. Questo è stato uno dei libri più apprezzati della letteratura ed è ispirato ai gioielli, e non solo per i diamanti o per una certa epoca. Questo è un libro che parla di una donna fragile, e lei è disperata per trovare la sua identità e anche per trovare un posto nel mondo, ma anche, si identifica con il tuo animale domestico: un gatto che non aveva un nome.

Questo è un lavoro che è stato scritto da Truma Capote nell'anno 1958, da allora è stato trasformato in un film grazie a Blake Edwards nell'anno 1961. Quando inizia il film, la sua protagonista Audrey Hepburn scende da un taxi per fare una passeggiata per le strade di New York, Nel frattempo trova una vetrata con la quale scappa da tutte le sue angosce esistenziali.: un gioiello.

Uno di questi esempi, ma più recenti di raccolte che si sono ispirate alla letteratura e che sono state fatte conoscere dal cinema senza perdere la sua essenza originaria, it Gatsby. È un adattamento cinematografico realizzato da Baz Luhrmann de Il grande Gatsby di F. Scott Fitzgerald.

È una produzione che ha avuto l'importante collaborazione di Tiffany & Co. e la costumista, che avevano il compito di dare quel tocco perfetto ai suoi due personaggi principali. I gioielli sono una parte estremamente importante del film, perché in questo modo veniva mostrato lo status sociale che è descritto nel libro.