Rosa Tous ci propone attraverso le parole parte della storia del marchio

Rosa Tous ci propone attraverso le parole parte della storia del marchio

TOUS e il Museo de Arte Popular de México hanno presentato il libro autobiografico di Rosa Oriol. Questo libro riesce a catturare la sua storia legata ai gioielli, creatività e artigianato, questo è ancora disponibile per coloro che sono fedeli amanti dello stile.

anche, e approfittando della grandezza di tale presentazione, Al MAP si è tenuta anche una mostra durata quindici giorni che ha contenuto alcuni dei pezzi più emblematici del marchio..

Il Messico si è rivelato un paese molto apprezzato dalla rinomata famiglia TOUS, che dopo il suo arrivo in quelle terre durante il 2001, il loro pubblico li ha ricevuti in modo eccellente, loro e il marchio che rappresentano. Per questo motivo, è stata creata un'alleanza con il Museo di arte popolare e quindi ha presentato il suo libro.

La co-fondatrice dell'azienda si è lasciata raccontare da un punto di vista personale come lei 50 anni di carriera in concomitanza con la storia e il successo del famoso marchio di gioielli. Il libro è composto da 300 Fotografie molto personali e del lavoro si uniscono a questa mostra, a parte una relazione con la sua famiglia dove hanno condiviso i valori di TOUS: tradizione e artigianato.

Attraverso un comunicato stampa Rosa Oriol si è espressa come segue: "Nessuno si aspetti che ci siano grandi strategie e obiettivi per i giovani raggiunti qui.. Tutto ci è successo senza rendercene conto, funzionante dal lunedì al sabato, giorno e notte, e realizzare sogni che sicuramente terremo da qualche parte nella nostra testa, ma che non abbiamo avuto il tempo di desiderare. Godendo sempre mentre, pietra dopo pietra, abbiamo costruito un'azienda che oggi è presente nei cinque continenti ".

Lo scopo era quello di realizzare una sorta di esercizio in compagnia del pubblico in modo che tutti potessero unire i pezzi che sono stati mostrati con il linguaggio dell'artigianato popolare messicano per mano di quei pezzi più rappresentativi dell'Atelier TOUS.

Grazie a questa mostra è stato possibile osservare da vicino la vocazione che entrambi tenevano custodita, Rosa e il museo, raccontare storie usando il passare del tempo, rendendolo un ottimo esempio di quell'impegno che hanno con l'arte e dell'amore che professano per questi mestieri artigianali con i quali sono responsabili della difesa delle tradizioni cercando lo scopo di trasmetterlo alle generazioni successive.

Va notato che il marchio è stato fondato nell'anno 1920, di Rosa Oriol e Salvador Tous, che, visionari di un sogno, hanno segnato una rivoluzione nella storia della gioielleria per presentare al mondo le loro creazioni iconiche come il popolare "orsetto".